Loading...
//Progettazione architettonica
Progettazione architettonica2018-11-18T16:26:36+00:00

Il progetto preliminare è lo sviluppo del concept ovvero dell’idea di progetto, è la base su cui si andranno a fondare le successive fasi di progettazione. In questa fase si analizza la fattibilità del progetto, lo stato dei luoghi, le esigenze della committenza per poi tramutarle in proposte progettuali da valutare con il cliente fino ad arrivare ad una soluzione condivisa da cui partire. Il progetto preliminare, trattandosi solo ancora di un’idea, non contiene ovviamente dettagli tecnici ma piuttosto la forma, le funzioni e le dimensioni di massima dell’intervento a cui  corrisponde una stima preliminare dei costi che però è ancora indicativa e destinata a chiarirsi man mano che l’intervento viene precisato in tutti i suoi aspetti.

Il progetto definitivo è redatto sulla base delle indicazioni del progetto preliminare, contiene tutti gli elementi indispensabili ai fini del rilascio dei necessari titoli edilizi abilitativi e nello stesso tempo delinea gli aspetti sostanziali del successivo progetto esecutivo o di cantierizzazione.

In sintesi è una pratica amministrativa basata su un insieme di disegni tecnici e relazioni descrittive, che illustrano l’intervento proposto e il rispetto del progetto alla vigente normativa urbanistica ed edilizia. Una volta presentato, il progetto definitivo non può essere modificato facilmente. È infatti un atto formale che richiede, per essere cambiato, un altro atto formale. Ottenere il titolo edilizio comporta inoltre sempre un costo: dai semplici diritti di segreteria agli oneri per il permesso di costruire, molto più alti e commisurati ai volumi di costruzione.

Il progetto definitivo è quindi un passaggio delicato nell’iter progettuale in quanto comporta tempi, costi e limiti da rispettare nell’intervento edilizio proposto. Una volta ottenuto il titolo abilitativo è possibile costruire, ma per farlo occorre prima sviluppare il progetto in modo da renderlo applicabile.

Il progetto esecutivo o cantierizzazione, rappresenta l’ingegnerizzazione di tutti gli interventi previsti nelle precedenti fasi di progettazione in ogni particolare, rappresentando così la fase tecnicamente più definita dell’intera progettazione. Da esso risulta esclusa solo la progettazione del cantiere e delle relative opere provvisorie.

In pratica è la risposta simultanea a questioni tecniche connesse con l’intervento: funzionali, architettoniche, strutturali, impiantistiche, decorative, di arredamento e di finitura.

Per esempio se nel progetto preliminare si decide l’apertura di una finestra, nel progetto esecutivo se ne decidono la posizione precisa, le dimensioni, il materiale, il tipo di vetri, l’ancoraggio, il fornitore etc…

This website uses cookies and third party services. Settings Ok

Policy sull’uso dei cookies

– www.businessandlaw.it utilizza le informazioni fornite per generare il contenuto dinamico che meglio si adatta alla navigazione, in conformità con le aspettative dei visitatori. – www.businessandlaw.it usa “cookies” solamente per la gestione dei contenuti del sito. I cookie usati permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non permettono in alcun modo di identificarvi direttamente. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, ma ciò potrebbe impedirvi di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Cliccando su Rifiuto verranno rimossi tutti i cookie impostati dal sito (cookies proprietari); i cookies di terze parti devono essere rimossi con altri mezzi (Impostazioni del browser).

AVVERTENZE E INFORMATIVA OBBLIGATORIA

Business and Law è un’associazione professionale italiana composta dai Soci indicati alla pagina Professionisti in cui operano, a vario titolo, i professionisti menzionati. I Soci operanti all’interno dello Studio sono iscritti ai rispettivi Albi. La sede principale dello Studio è in Via Cesare Terranova n.74 - 03100 Frosinone Lo Studio dispone di polizza assicurativa per i rischi connessi all’esercizio dell’attività professionale. La polizza è conforme ai requisiti di cui al DM Giustizia 22 settembre 2016.